Posizione: Home » Notizie » Avvisi » TRAINING CAMP - TECNICHE INNOVATIVE PER I BENI CULTURALI -

TRAINING CAMP - TECNICHE INNOVATIVE PER I BENI CULTURALI -

pubblicato in data 04-07-2017 13:52 | da Department Chemistry
TRAINING CAMP - TECNICHE INNOVATIVE PER BENI CULTURALI: CONOSCENZA E CARATTERIZZAZIONE DI SITI E REPERTI ARCHEOLOGICI

Evento organizzato dall’Università di Sassari con il patrocinio del nodo italiano dell’infrastruttura europea E-RIHS (European Research Infrastructure for Heritage Science) e finanziato da “Sardegna Ricerche” (Bando Scientific School 2016/2017).

Il Training Camp ha l'obiettivo di far sperimentare ai partecipanti un'ampia panoramica di problematiche nel campo della conservazione e dell'analisi dei siti e reperti archeologici e acquisire esperienza nella loro soluzione, tramite il confronto multidisciplinare con diverse figure professionali.

Il corso è rivolto a chi opera nel settore dei Beni Culturali, sia dal lato scientifico che da quello umanistico, e possiede almeno una laurea triennale. La partecipazione è aperta a 30 studenti, che verranno selezionati tramite la partecipazione a un bando.

Il Training Camp si svolgerà dal 13 al 22 settembre, presso la sede del Porto Conte Ricerche (http://www.portocontericerche.it).Il termine per la presentazione delle domande scade il 16 luglio 2017.

FINALITA'

Descrivere un'ampia panoramica di problematiche inerenti l'analisi e la valorizzazione dei Beni Culturali, tramite il confronto multidisciplinare con diverse figure professionali. Far conoscere e far sperimentare tecniche di analisi di materiali e di reperti di interesse nel campo dei Beni Culturali. I partecipanti avranno la possibilità di operare in piccoli gruppi multidisciplinari direttamente sul sito archeologico di Sant’Imbenia, usufruendo dell’expertise di ricercatori appartenenti ai principali enti di ricerca italiani operanti nel campo dello studio e valorizzazione dei Beni Culturali

A CHI SI RIVOLGE

Laureati (triennali e magistrali), dottorandi in discipline umanistiche e scientifiche con applicazioni nel settore dei beni culturali, ricercatori, storici dell'arte, restauratori e professionisti che vogliono formarsi nelle tecniche più innovative utilizzate per la diagnosi, conoscenza e valorizzazione del nostro patrimonio culturale.

CONTENUTI

L’Archeometria come disciplina per lo studio dei manufatti antichi, focalizzando l’attenzione sull’importanza di coniugare l’approccio umanistico con quello scientifico. Metodologie di produzione delle ceramiche, del vetro e dei metalli antichi. Analisi chimico-fisiche dei materiali applicata ai beni culturali. Tecniche di analisi convenzionali e innovative.

ARTICOLAZIONE

- Seminari di studio
- Lezioni frontali con dimostrazioni
- Visite presso lo scavo di Sant’Imbenia per ricavare casi concreti di studio
- Laboratori in piccoli gruppi

Il bando di selezione, il programma e ulteriori informazioni sull'evento sono reperibili nella pagina dedicata http://trainingcampbeniculturali.uniss.it/